Il metodo Betbase – Seconda parte

by Amos | Posted on martedì, luglio 5th, 2011

Cari amici, eccoci alla seconda parte del nostro discorso sul Betbase. L’obiettivo principale del metodo non è quello di screditare le quotine, poiché esse esistono e sempre esisteranno, ma di dar maggior forza ad un pronostico che riteniamo possa avere alte probabilità di successo.

Come accennato nell’appuntamento precedente, spiegherò le motivazioni che mi hanno indotto a pronosticare “Goal/Goal” nella gara Argentina vs Bolivia .

Dall’esame dei movimenti dei book del giorno della gara ho notato un alternanza di “Quote massime” nei book cechi, che relativamente alle giocate fatte dagli scommettitori, avevano delle discrepanze. Ho notato in particolare che la piattaforma Betfair aveva QMax (ovvero miglior quota presente sul mercato) sui segni X e sulla vittoria della Bolivia (sfavorita) , mentre la miglior Qmax sulla favorita era passata dal book Expekt a Victorytip.

Dall’analisi di configurazioni, che è parte integrante di un personale diario statistico che è sempre utile redigire, nella recente Coppa del Mondo questa configurazione ha dato nel 70% dei casi pick vincente Goal e nel 40% under 2,5 , mentre molto basse erano le percentuali per poter definire l’uscita dei segni 1X2 , motivo per il quale ho optato per il pronostico Goal, che poi alla fine ha confermato le aspettative della statistica.

Eccovi qualche consiglio per gestire al meglio il metodo del Betbase.

  • Giocare sempre il pronostico con la percentuale più alta d’uscita
  • Se la configurazione non ci porta a definire nulla , annotare e desistere
  • Le configurazioni cambiano, molto nel corso dei del giorno della gara, e nei campionati annuali, di meno in queste competizioni biennali\quadriennali
  • Il momento migliore è quando si individua una configurazione all’inizio. Di solito per qualche mese resta invariata… In quel caso si deve approfittare.
  • Per iniziare uno studio prendere inizialmente in considerazione solo due bookmaker dell’area Est\Europa e monitorare i suoi cambiamenti nelle Qmax , ma sempre relativamente alle giocate degli utenti.
  • Un giusto prono (almeno su carta ) è quello presentato 15 minuti prima dell’inizio in modo da aver verificato le ultime variazioni.

Amici il metodo non è “Cassazione”, poiché quando la lettura diventa incerta per i motivi già esposti , anche il pronostico con più alta possibilità di uscita viene meno, ma è un metodo diverso per dire “io gioco secondo questi parametri” .

Commenti

comments

About the Author







betting island logo
  • Disclaimer

    Le immagini sul Sito provengono da raccolte gratuite (freeware) di banner, foto, immagini e gif animate. Chi ne riconosca e ne possa dimostrare la proprietà può chiederne la rimozione. I logo delle aziende presenti sul Sito appartengono ai legittimi proprietari e il loro uso ha solo valore divulgativo. Tutti i marchi registrati appartengono ai legittimi proprietari. Il sito www.bettingisland.it non costituisce testata giornalistica in quanto non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità del materiale. Perciò non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Comunica con noi

Hai domande? Siamo qui, cosa aspetti? Inviaci il tuo messaggio!

Non sai cosa fare? Betting Island è lieta di aiutarti!

Premi invio per iniziare la Chat