Pronostici Liga 23 Aprile: Osasuna – Malaga

by


Pronostico 1 (Ore 21:00)

Atletico Madrid-Espanyol

PROBABILI FORMAZIONI:

OSASUNA (4-4-2): Andres; Damia, Roversio, Miguel Flano, Lolo; Lamah, Punal, Nekounam, Alvaro; Nino, Lekic.

MALAGA (4-2-3-1): Kameni; Jesus Gamez, De Michelis, Weligton, Monreal; Maresca, Duda; Isco, Cazorla, Eliseu; Rondon.

 

Clima caldissimo a Pamplona. Il sorprendente Osasuna si appresta a ricevere l’ambizioso Malaga, in una sfida che mette in palio l’Europa. I padroni di casa non vogliono rinunciare ai sogni europei e sanno bene di trovarsi di fronte ad una vera e propria ultima spiaggia. Vincendo rientrebbero prepotentemente in corsa, ma il rendimento recento dei navarri non lascia presagire grosse speranze.

Tre sconfitte nelle ultime cinque uscite non rappresentano di certo un gran biglietto da visita per gli uomini guidati da Mendilibar, che però in casa sembrano trasformarsi, riuscendo sempre a sfruttare al meglio il fattore ambientale, vero valore aggiunto di Nekounam e soci. Proprio Nekounam è la lieta sorpresa della vigilia, visto il recupero dall’acciacco fisico patito in settimana. Mancheranno invece lo squalificato Raul Garcia e gli infortunati Sola, Masoud, Ibra, Fernandez ed Echaide. I problemi maggiori saranno quindi in mediana, dove Punal sembra il candidato migliore per la sostituzione di Raul Garcia, autentico faro del centrocampo di casa, nonché massimo cannoniere della squadra con ben 9 reti. Per il resto sarà 4-4-2, con Nino a far da supporto al macchinoso Lekic.

In casa Malaga non è stato ben digerito il pari interno rimediato contro la Real Sociedad, giunto addirittura in superiorità numerica. La squadra è forse leggermente stanca, ma Pellegrini chiede ai suoi di stringere i denti per assestare l’allungo decisivo in chiave Champions League. I risultati troppo altalenanti stanno penalizzando oltremodo gli andalusi, destinati ad un campionato addirittura migliore di quello comunque ottimo fin qui disputato. In caso di 3 punti, si potrà stare in scia al Valencia ed allo stesso tempo tenere a debita distanza il Levante, che incalza a due sole lunghezze. Pellegrini non ha ancora deciso gli uomini che scenderanno in campo al Reyno de Navarra, visti alcuni dubbi che si porterà fino al calcio d’inizio. Recuperati Duda e Joaquin, restano fuori per infortunio Mathijsen (per giunta pure squalificato), Batista, Toulalan e Caballero. Il tecnico cileno è indeciso se schierare De Michelis a centrocampo o se lasciarlo nel suo ruolo d’orgine, ossia in difesa. La sensazione è che ci si affidi alla coppia Duda – Maresca in mediana, con i soliti Isco e Cazorla pronti ad inventare ed a creare per l’unica punta, il venezuelano Rondon.
Pronostico per niente facile.

Dura trovare una favorita in un match così equilibrato, tra due squadre che punteranno senza dubbio al bottino grosso. Eppure questo Osasuna in casa ci convince e non a caso sul suo terreno sono caduti anche i campioni d’Europa del Barcellona. Il clima che si respira a Pamplona è di quelli caldi ed il fattore ambientale potrebbe incidere notevolmente, contro un’avversaria rabberciata a causa delle assenze.

Osasuna: 3.02 (Betfair) Stake 4/10