Pronostici Serie A Inter-Cesena 29 Aprile

by

Pronostici Serie A Inter-Cesena 29 Aprile

 

Pronostico (Ore 15:00)

Inter-Cesena

PROBABILI FORMAZIONI

 Inter (4-3-2-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Guarin, Cambiasso, Poli; Sneijder, Alvarez; Pazzini

 Cesena (5-3-1-1): Antonioli; Comotto, Benalouane, Von Bergen, Rodriguez, Lauro; Santana, Parolo, Guana; Del Nero, Malonga

La classifica parla chiaro: tra le due formazioni c’è solo una che oggi è interessata ai 3 punti ed è senza dubbio l’Inter.

Purtroppo per i bianconeri romagnoli, la loro rincorsa alla salvezza si è interrotta al gol di Borriello e dopo sole due stagioni dovranno fare ritorno in Serie B con buona pace del presidente Campedelli che sperava fino all’ultimo di poter salvare la propria squadra. Tutti si aspettavano molto di più da gente come Mutu, Comotto ed Eder, ma alla fine si sa che non sono i nomi a scendere in campo e se non c’è unione d’intenti, spirito di squadra e soprattutto un ‘idea di gioco la retrocessione è dietro l’angolo anche se a guidarti c’è il mago della salvezze Beretta.

Chi di cambi di panchina se ne intende e non da quest’anno è l’Inter che, dopo essere passata per l’inconsistente Gasperini e l’indigesto Ranieri sembra potersi godere il fresco Stramaccioni che direttamente dal settore giovanile è stato catapultato alla prima squadra con un coupe de theatre degno del miglior Moratti d’annata.

Dall’arrivo del giovane tecnico romano la squadra di Milano è imbattuta e con la pesante vittoria ai danni dell’Udinese sembra essersi rimessa in corsa per il terzo posto e quindi per un posto al Sole nella prossima stagione europea. Ma come è riuscito un ragazzo così giovane a farsi seguire da un gruppo dove spiccano personalità del calibro di Lucio, Stankovic e Sneijder?

Io penso che ci sia riuscito grazie alla volontà del gruppo che era stanco del gioco rinunciatario del testaccino Ranieri e che ha intravisto in Stramaccioni una guida sicura delle proprie capacità e soprattutto convinta che il materiale a propria disposizione non fosse buono solo per difesa e contropiede.

Milito è ancora una signora punta in grado di metterla dentro con continuità ed il modulo i due trequartisti, se supportato da un centrocampo dinamico e pronto a trasformare con pochi passaggi la fase difensiva in fase offensiva, può essere l’arma in più di questo finale di campionato soprattutto considerando che tra Zarate, Forlan e Pazzini non ce n’è uno che riesca a dare le certezze che servono in questa fase della stagione.

Guarin, se avrà il tempo di ambientarsi e di conoscere i compagni, può essere un grande innesto prechè ha tanta corsa, un gran tiro dalla distanza ed una tecnica molto buona ed anche lui, se dimostrerà di essere in forma, potrà ritagliarsi un posto da titolare nell’Inter del futuro.

Rimanendo però alla stretta attualità penso che ci troviamo di fronte ad una partita dall’esito scontato e quindi anche poco combattuta.

Come detto il modulo dovrebbe essere riconfermato, ma è possibile che ci sarà spazio dal primo minuto per Gianpaolo Pazzini al posto di Milito che, non più giovanissimo, ha bisogno di essere preservato per il rush finale. L’asse Pazzini-Maicon è da sempre pericoloso per tutte le difese, ma le attenzioni che l’ex viola attirerà su di sè potrebbero favorire gli inserimenti dei centrocampisti ed in particolare penso a Cambiasso che spesso va ad agire da centravanti aggiunto.

Mi aspetto tanti gol, ma non sono l’unico viste le quote sugli over quindi provo l’azzardo del risultato finale che se preso pagherebbe ottimamente.

 

Inter/Inter: 1.72 (SpreadEx) Stake 4/10

Under 4 cartellini: 1.92 (Bet365) Stake 3/10

Goal Cambiasso: 4.20 (Youwin) Stake 1/10

3-1: 12 (WilliamHill) Stake 1/10