Pronostici Tennis Finale US Open 2013, Djokovic – NadalPronostici Tennis Finale US Open 2013, Djokovic – Nadal
05

Pronostici Tennis Finale US Open 2013, Djokovic – Nadal

Prec1 of 2Pros

Pronostici Tennis Finale US Open 2013, Djokovic – Nadal

Pronostici Tennis Finale US Open 2013, Djokovic   Nadal

Pronostici Tennis 9 Settembre – ATP US Open

N.Djokovic 2.46 (Marathon) vs R.Nadal 1.74 (Matchbook)

Precedenti: 15 – 21 ( 9 – 4 su cemento outdoor )

Nell’inedito monday night in forma “ufficiale” si sfideranno per il titolo e non solo Nole Djokovic e Rafa Nadal, di nuovo uno contro l’altro in una finale Slam a distanza di oltre un anno.

In ballo ci sarà molto di più del semplice Slam newyorkese, ci potrebbe infatti essere uno scambio di ruoli definitivo che assegnerebbe allo spagnolo, in caso di vittoria, il definitivo ruolo di dominatore 2013. Il serbo, dalla sua, deve dare segnali di reazione perché in questi ultimi mesi, a dir la verità in quasi tutta la stagione, quasi la totalità dei pareri non lo giudica il vero numero 1 del mondo. Insomma, stasera ci si gioca la leadership mondiale.

Pronostici Tennis Finale US Open 2013, Djokovic   NadalPer stessa ammissione di Djokovic, sarà la sfida più attesa perché mai Nadal si è mostrato così in palla sull’odiato cemento sul quale nel 2013 non conosce ancora sconfitta con tre mille su tre portati a casa più la cavalcata qui a New York durante la quale ha perso il servizio in una sola occasione. Un ruolino veramente spaventoso per il maiorchino. D’altra parte, però, lo stesso Nole sottolinea che si giocherà sul cemento, suo habitat naturale ed in particolare a NY Nole ha dimostrato di sapersi trovare a meraviglia centrando almeno la finale nelle ultime cinque edizioni.

Pronostici Tennis Finale US Open 2013, Djokovic   NadalDal punto di vista tecnico-tattico, se c’è un giocatore che ha le armi, il fisico e la testa per poter stoppare un Rafa che pare essere imbattibile, questo è proprio Nole. Sul piano strettamente tecnico, è l’unico forse sul circuito che può tenere botta ed uscire vincitore dalla mortifera diagonale sinistra, parte del campo nella quale Rafa annienta gli avversari; il serbo, invece, dispone del miglior rovescio lungolinea sul circuito ed è in grado perfettamente di uscire dalla ragnatela di “uncinate” del maiorchino.

Se andiamo a vedere gli incontri disputati quest’anno, inoltre, lo score recita sì 2-1 pro Rafa ma, a ben vedere, dopo la netta vittoria del numero uno del mondo nel feudo nadaliano di Montecarlo, sono arrivate due sconfitte in maniera piuttosto tirata: semifinale a Parigi (9-7 al quinto con un break di vantaggio dissipato da Nole con l’ormai famoso “smashonzo”) e Montreal poche settimane fa (7-6 al terzo). Si può quindi concludere che le problematiche avute da Nadal nell’affrontare il giocatore di Belgrado nelle recenti stagioni, non possono dirsi superate completamente.

Prec1 of 2Pros